Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Democrazia partecipata, il Comune pronto ad accogliere suggerimenti

Cittadini, associazioni, ditte e vari enti, sono invitati a presentare progetti da finanziare, oppure proposte di intervento per una diversa gestione della spesa per: ambiente, lavori pubblici, sviluppo economico e politiche giovanili

La sala consiliare di Cammarata (foto d'archicio)

Sta per prendere il via il processo di democrazia partecipata avviato già nell'aprile scorso, quando il Consiglio comunale di Cammarata ha approvato il regolamento del "Bilancio partecipativo", uno strumento che coinvolge i cittadini nelle decisioni in materia di programmazione economico-finanziaria e di bilancio.

Adesso cittadini, associazioni, ditte e vari enti, sono invitati a presentare progetti da finanziare, oppure proposte di intervento per una diversa gestione o razionalizzazione della spesa pubblica. Le proposte devono riguardare le seguenti aree tematiche: ambiente, ecologia e sanità; lavori pubblici; sviluppo economico e turismo; spazi e aree verdi; politiche giovanili; attività sociali, scolastiche ed educative, culturali e sportive.

A tale scopo è stata indetta per il 12 dicembre, dalle 10, un'assemblea pubblica che si terrà nell’aula consiliare del Comune. Entro tale data possono essere presentate le proposte ed i progetti, da sottoporre all’esame dell’Amministrazione comunale, per essere poi valutati nella loro fattibilità ed inseriti, se meritevoli, nel bilancio annuale.

La presentazione delle proposte, redatte esclusivamente sugli appositi moduli, potrà avvenire mediante consegna a mano all’ufficio protocollo o invio per posta ordinaria urp@comune.cammarata.ag.it oppure tramite posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo@pec.comune.cammarata.ag.it.

I cittadini, residenti nel comune di Cammarata, che abbiano compiuto i 15 anni di età, compresi gli stranieri, potranno poi votare i progetti da realizzare nell’anno successivo esprimendo, non necessariamente in forma anonima, la propria scelta, utilizzando apposite schede (scaricabili dal sito comunale) da presentare all’Urp o tramite votazione on-line (nella piattaforma “bilancio in democrazia partecipata”); ogni cittadino potrà pertanto esprimere la propria opinione sul supporto indicato. I risultati delle consultazioni verranno elaborati in forma aggregata e resi pubblici.

Il regolamento e i moduli sono disponibili negli uffici dell'Urp e online, sul sito istituzionale dell’ente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Democrazia partecipata, il Comune pronto ad accogliere suggerimenti

AgrigentoNotizie è in caricamento