rotate-mobile
Cronaca

Ati idrico, Coordinamento Titano: "Il presidente Lotà ci incontri"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Nonostante i ripetuti incontri, che questo coordinamento ha avuto con il Presidente dell'Ati Idrico Enzo Lotà ancora una volta la politica decide di non decidere.

Per Konsumer Agrigento, rappresentata dall’Avv. Giuseppe Di Miceli, e per Cittadinanza Attiva di Licata, rappresentata da Salvatore Licata, è INAUDITO quello che ieri è accaduto all'assemblea dei Sindaci all'Ati Idrico, dove i Sindaci se pur con qualche distinguo, parliamo specificatamente del Sindaco del Comune di Montevago, nonchè On. Margherita La Rocca  e la Commissario del Comune di Licata Maria Grazia Brandara, non hanno capito che le Associazioni in difesa della Gestione del servizio idrico, facenti parte del coordinamento TITANO, non sono a caccia di streghe, ma di risultati che consentano agli utenti di non far pagare ciò che non è dovuto. Il canone di Depurazione!

Quello che più ci dispiace è che i Sindaci non hanno nemmeno capito la responsabilità a cui si sono sottoposti non attivando, per come da noi richiesto correttamente gli strumenti idonei a neutralizzare gli effetti giuridici, non esclusi quelli avente carattere penale, della Diffida sul pagamento richiesto agli utenti sul canone di depurazione nonostante l’acclarata mancata depurazione delle acque reflue in provincia di Agrigento. Diffida da noi presentata nei confronti del’Ati Idrico stesso e dei Sindaci facenti parte, in data 20/07/2017. I sindaci ieri hanno fatto proprie le disfunzioni del passato, non marcando una vera è propria linea di confine su ciò che è stato e ciò che sarà.

Quello che più ci dispiace è che pur avendo il  Commissario del Comune di Licata, Maria Grazia Brandara, Reinviato a tutti i Sindaci dell’ambito la nostra diffida ad adempiere, evitatando che gli stessi possano dire di non sapere, nei fatti hanno dato seguito alla malagestio degli ultimi anni, per come riportato dall’Avv. Gianna Bruccoleri di Adiconsum Favara, ieri presente all’assemblea, e che:“ la battaglia effettuata dall'On La Rocca portata a termine con l'espressione del voto contrario ( l'unico !!!). Ho visto pochi altri Sindaci avallare l'iniziativa e le argomentazioni dell'On. La Rocca e poi alla fine ritrattare, esprimendo voto favorevole alla conferma del tecnico in carica !. Ho anche assistito ai vari interventi del Presidente Lota' il quale, al contrario, ha fatto di tutto (con i suoi numerosi interventi) per riconfermare il tecnico uscente cercando di  convincere l'assemblea in tal senso. ho visto inoltre un clima, a tratti di ilarità e superficialità rispetto le delicate tematiche che si stavano affrontando e ciò, a scapito degli utenti che giornalmente si trovano dinanzi le problematiche a noi note”.

Alla luce di quanto accaduto, rendendo merito alle donne della politica che si sono opposte alla linea spostata dall’ATI IDRICO, è bene che si sappia che IL COORDINAMENTO TITANO NON MOLLA, e chiede sin da subito un incontro con il Presidente Lotà affinché questo si assuma le responsabilità del proprio operato e si riserva di chiedere l’accesso agli atti per il proseguo della Diffida citata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ati idrico, Coordinamento Titano: "Il presidente Lotà ci incontri"

AgrigentoNotizie è in caricamento