menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro

Un momento dell'incontro

Assegno di cura, le associazioni dei disabili agrigentini incontrano Crocetta

Presente anche il vicepresidente della Regione, Mariella Lo Bello. Al centro della tavola rotonda la libertà di decidere dove vivere e da chi farsi assistere, garantendo le pari opportunità

Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta e il vicepresidente Mariella Lo Bello hanno incontrato, lunedì scorso a Palazzo d'Orleans, le associazioni delle famigile dei disabili agrigentini. Nel corso dell'incontro si è discusso dell'assegno di cura e della libertà di decidere dove vivere e da chi farsi assistere, garantendo le pari opportunità.

“Hanno chiesto di potere affermare un diritto della persona, quello di potere scegliere e la decisione che abbiamo preso insieme al presidente Crocetta è stata un fermo sì", ha affermato Mariella Lo Bello. 

"L’assegno di cura  – ha sottolineato il vicepresidente – è uno strumento che serve a dare ai diversamente abili le stesse possibilità di tutti. Consentirà agli stessi di avvalersi della scelta di un assistente che potrà colmare le difficoltà determinate dalla disabilità".

"Un incontro epocale - afferma la porta voce delle associazioni presenti ieri Angela Zicari - perché s'inizia un nuovo rapporto basato sulla collaborazione, il dialogo  e l’ascolto, strumenti che porteranno a un cambiamento positivo per la vita dei nostri cari".

La riunione è stata richiesta dalle associazioni: Amici di Agrigento onlus; Vitautismo onlus; Lottiamo Insieme onlus; Nuove Ali di Agrigento onlus; Senza Limiti di Favara; Famiglie Persone Down, delegazione Agrigento; Crescere Insieme di Sciacca; Associazione Aut-Out onlus di Menfi; Unione Ciechi d’Europa di Agrigento; Associazione italiana assistenza agli spastici sezione di Licata; Unione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti onlus di Agrigento; Agape onlus di Sciacca; associazione Libertà terapeutica di Salemi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento