rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
L'emergenza sanitaria

Coronavirus, Zappia fa il punto settimanale: "Vaccinazioni risibili per i bambini e ospedali ancora pieni"

Il commissario straordinario dell'Asp: "Abbiamo una media di 60 persone settimanali che stanno nei nostri nosocomi. Questo ovviamente condiziona il funzionamento degli ospedali, soprattutto il 'San Giovanni di Dio' che non riusciamo a liberare dal Covid"

"Il virus continua a circolare. Siamo a quasi 11 mila casi nella nostra provincia e questo basterebbe a far capire che siamo ancora in una fase d'allarme, almeno in merito all'attenzione che tutti dobbiamo avere. Continuo ad insistere sul fatto che, se ci troviamo in ambienti chiusi e in gruppo, sia necessario mantenere la mascherina antiCovid, a prescindere dall'obbligo o meno". Ha esordito così, con queste parole, il commissario straordinario dell'Asp, Mario Zappia, nel suo settimanale "punto della situazione" in merito alla pandemia da Covid.  

"I reparti di Medicina, nei nostri ospedali, continuano ad essere quasi del tutto occupati - ha spiegato Zappia - . Ad Agrigento abbiamo 29 su 30 ricoveri, a Ribera ci sono 24 ricoverati e un solo paziente in Rianimazione. Si tratta di numeri che variano, ma abbiamo una media di 60 persone settimanali che stanno nei nostri ospedali. Questo ovviamente condiziona il funzionamento degli ospedali, soprattutto il 'San Giovanni di Dio' che non riusciamo a liberare dal Covid". 

Covid, i contagi in Sicilia restano stabili (+4.142, 438 nell'Agrigentino): aumentano le terapie intensive

Emerge, anche questa settimana, che decrescono le vaccinazioni e la percentuale di positività resta alta: "La percentuale di positività si attesta sul 35 per cento, così come si conferma l'andamento delle vaccinazioni che continua a decrescere: sono 1.300 circa in questa settimana - ha ribadito il commissario straordinario - . Per le fasce 0-5 e 5-11, abbiamo numeri risibili e questo fa sì che il virus continui a circolare fra noi, soprattutto fra i giovani nelle scuole". 

Zappia ha poi comunicato inziative sulla riorganizzazione dell'assistenza agli autistici e in merito al personale impiegato per l'emergenza Covid: "Personale che potrà essere utilizzato in maniera più flessibile per poter dare delle risposte più efficienti. Questo personale vorremmo fare in modo di mantenerlo, ma in maniera utile. Verrà monitorato l'andamento della pandemia e coerentemente verrà modulato l'impegno di questi lavoratori" - ha concluso - . 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Zappia fa il punto settimanale: "Vaccinazioni risibili per i bambini e ospedali ancora pieni"

AgrigentoNotizie è in caricamento