Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Lunghe liste d'attesa? L'Asp vara due progetti per velocizzare

Tempestività per le prestazioni di diagnostica strumentale e quelle ambulatoriali come la visita generale oncologica

L’azienda sanitaria provinciale deve assicurare la tempestività delle prestazioni soprattutto in campo diagnostico. E’ questa la filosofia ispiratrice che ha portato l’Asp ad approvare due progetti per la riduzione dei tempi d’attesa per le prestazioni di diagnostica strumentale “Esofagogastroduedenoscopia” e per le prestazioni ambulatoriali “Visita generale oncologica”.

Per il primo progetto è stato disposto che il direttore dell’unità operativa di Chirurgia generale dell’ospedale “San Giovanni di Dio” provveda ad integrare, oltre all’ordinaria attività svolta, fino al 28 luglio prossimo, di ulteriori 11 ore settimanali la disponibilità ad effettuare prestazioni diagnostiche con endoscopio flessibile. Il direttore dovrà individuare il personale medico e di supporto garantendo un’opportuna rotazione. Per garantire questi servizi, l’Asp ha impegnato 15.219 euro complessivi.

Grosso modo stessa disposizione anche per il direttore dell’unità di Oncologia medica, sempre dell’ospedale di Agrigento, che dovrà integrare, oltre all’ordinaria attività svolta, fino al 30 luglio di ulteriori 6 ore settimanali la disponibilità per prestazioni ambulatoriali per la visita generale oncologica. Per lo svolgimento di questa attività aggiuntiva, l’Asp ha impegnato 7.578 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunghe liste d'attesa? L'Asp vara due progetti per velocizzare
AgrigentoNotizie è in caricamento