Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, le vaccinazioni subiscono un rallentamento: mancano le dosi

Si attende fine mese, quando in Sicilia arriveranno decine di migliaia di fiale: sono 15mila i nuovi prenotati e 180mila i già vaccinati

Coronavirus, la curva dei contagi scende anche se non in modo rapidissimo ma la somministrazione dei vaccini subisce un rallentamento dovuto alla scarsità di dosi. Ad annunciarlo è il commissario dell'Asp Mario Zappia nel consueto punto settimanale dell'Azienda ospedaliera provinciale.

Infatti, si è passati da circa 5mila dosi al giorno (picchi raggiunti nei giorni del 13 e 14 maggio) a poco più della metà. E questo è dovuto al fatto che le fiale a disposizione di fatto sono in esaurimento e non se ne avranno di nuove prima del prossimo 26 maggio. Con le prospettive attuali ci sono circa 15mila persone prenotate tra tutti gli hub del territorio ma mancherebbero all'appello "un migliaio di dosi" come ha precisato il commissario. Questo ha appunto rallentato le somministrazioni e oggi fatto lavorare a mezzo servizio gli hub come quelli di Sciacca da poco inaugurati.

Vaccino antiCovid: si potranno vaccinare i maturandi

L'Azienda ospedaliera punta oggi quindi a reperire dosi su base regionale, recuperandole da altre Asp siciliane che ne hanno al momento più disponibilità. Ad oggi sono oltre 180mila le persone che hanno già ricevuto il vaccino, 120mila dei quali hanno ricevuto solo la prima dose. 

Grosse speranze rivolge l'Asp nel vaccino Janssen, che, come noto, è monodose e quindi accorcia i tempi di copertura vaccinale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, le vaccinazioni subiscono un rallentamento: mancano le dosi

AgrigentoNotizie è in caricamento