rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
La causa

"I medici hanno operato con sciatteria": chiesto risarcimento danni da oltre 2 milioni e mezzo

Una donna era stata ricoverata quasi due settimane in pronto soccorso: lamenta una diagnosi errata e di averne subito delle conseguenze

Ammonta ad oltre 2 milioni e mezzo di euro un'ennesima richiesta di danni da cui l'Azienda sanitaria provinciale dovrà difendersi in tribunale.

A fare causa stavolta è una donna, che è stata ricoverata per ben 12 giorni in un pronto soccorso dell'Agrigentino (come sempre il nome della struttura sanitaria è omissato negli atti dell'Asp) e che lamenta di aver subito "gravi lesioni" a causa dell'omessa diagnosi e l'errata terapia farmacologica dei medici che gli è stata somministrata dai sanitari nel lontano 2015.

Sebbene per l'Azienda, acquisite le carte della vicenda, non vi sia all'evidenza alcun elemento di responsabilità, la donna ha ritenuto comunque di agire in tribunale per veder dichiarare l'Asp unica responsabile "in conseguenza della grave negligenza, imprudenza e sciatteria dei sanitari del pronto soccorso per tutte le lesioni patite" con condanna al risarcimento dei danni subiti.

Il processo inizierà ad aprile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I medici hanno operato con sciatteria": chiesto risarcimento danni da oltre 2 milioni e mezzo

AgrigentoNotizie è in caricamento