rotate-mobile
Sanità

La Cisl Fp denuncia: "A 20 giorni dall'incontro in Prefettura nulla è cambiato all'Asp di Agrigento"

Il coordinatore della Sanità pubblica e privata Farruggia lancia un appello alle istituzioni: "Scongiurare ogni possibile crisi nella gestione del servizio"

A distanza di oltre due settimane dall’incontro in Prefettura tra la Cisl FP e la governance dell’Asp per affrontare le innumerevoli criticità riscontrate in questi anni, il sindacato torna a chiedere attenzione sui lavoratori, riscontrando il sostanziale immobilismo dell’azienda sanitaria provinciale. 

“Nonostante tutte le rassicurazioni sull’esecutività degli accordi decentrati, che si disse sarebbero stati rispettati entro e non oltre il mese di maggio nulla è stato mantenuto - dice il coordinatore della Sanità pubblica e privata Alessandro Farruggia -, ledendo ancora una volta i diritti e la dignità dei dipendenti e degli utenti del servizio sanitario. Accordi firmati ben 3 anni fa, se guardiamo a quelli per la mobilità interna, le progressioni economiche orizzontali e la prerogativa delle progressioni verticali., che oggi vengono totalmente ignorati. Oltre a questo - continua Farruggia - rappresentiamo ancora una volta le gravi carenze di organico all’interno delle Unità operative dei diversi presidi ospedalieri e nelle diverse realtà amministrative e tecniche. Una condizione che pregiudica significativamente il servizio prestato nei pronto soccorso dei diversi presidi, i reparti di urgenza ed emergenza, le aree tecniche sanitarie e quindi i livelli minimi assistenziali, nonostante lo sforzo compiuto dai lavoratori”.

Il sindacato torna a lanciare un appello rispetto il rischio di un potenziale collasso del sistema sanitario e chiede un intervento a tutti gli organi istituzionali. “Dinnanzi a questo stato di cose - scrive ancora Farruggia - vogliamo e avere risposte certe da chi ha le competenze: rappresentanti politici, vertici dell’Assessorato Regionale, organismi di controllo. Vogliamo inoltre sensibilizzare anche tutta la comunità provinciale e le associazioni della tutela del malato perché collaborino e siano parti integranti in questa battaglia per rivendicare il diritto alla salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cisl Fp denuncia: "A 20 giorni dall'incontro in Prefettura nulla è cambiato all'Asp di Agrigento"

AgrigentoNotizie è in caricamento