menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una protesta inscenata lo scorso anno contro la mancata apertura della stazione di rifornimento

Una protesta inscenata lo scorso anno contro la mancata apertura della stazione di rifornimento

Linosa, per la prima volta arriva il carburante: è indipendenza energetica

La ditta "Nautilus" sta in queste ore effettuando gli ultimi controlli al fine di aprire la stazione di rifornimento entro la giornata. Nicolini: "Giornata storica, ma non ci accontentiamo"

Potrebbe definirsi una giornata storica, quella di oggi, per gli abitanti dell’isola di Linosa. Stamani, infatti, centodiecimila litri di carburante sono arrivati per la prima volta sulla minore delle Pelagie tramite quattro autocisterne giunte a bordo della motonave "Veronese". La ditta "Nautilus", che gestirà il primo impianto di distribuzione sull'isola, sta in queste ore effettuando gli ultimi controlli al fine di aprire la stazione di rifornimento entro la giornata. Il prezzo del carburante, come detto dagli addetti ai lavori, sarà più basso rispetto a quello che attualmente viene praticato sulla vicina isola di Lampedusa. Un traguardo storico per gli abitanti di Linosa, che prima d'ora erano costretti a rifornire i serbatoi dei propri mezzi andando sulla maggiore delle Pelagie.

"E' un risultato importante – ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Giusi Nicolini - perché segna l’indipendenza e l’autosufficienza per i linosani. La gente non poteva zappare le proprie terre perché senza carburante. Questa situazione paralizzava economia.  Nonostante ciò, non ci accontentiamo: noi punteremo all'indipendenza energetica in tutti i sensi. Può essere un modo per essere indipendenti, ma anche per qualificare e promuovere un turismo qualificato". 

"La gente si è in pochi minuti riversata per strada – ha detto ancora il primo cittadino –, gli abitanti sembrano un po' stordite. Non ci credono ancora. Ed è una atteggiamento comprensibile. Guardano le autobotti e dicono 'Sono vere, ma sicuri che non hanno portato vino?'. E' un traguardo che sognavano da una vita. E' una giornata meravigliosa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento