menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arrivano i primi aiuti per il centro storico di Favara

Arrivano i primi aiuti per il centro storico di Favara

Arrivano i primi aiuti per il centro storico di Favara

La Protezione civile ha dato la disponibilità di erogare sin da subito una somma pari a 200mila...

Questa mattina una delegazione del Comune di Favara, composta dal sindaco Rosario Manganella, dal vice sindaco Angelo Messinese, dal presidente del Consiglio comunale Leonardo Pitruzzella e dal deputato regionale Nino Bosco, ha incontrato il presidente della Regione Lombardo. Erano presenti all’incontro anche il direttore regionale della Protezione civile Pietro Lo Monaco, l’assessore alle Infrastrutture Russo e il responsabile della Protezione civile di Agrigento Maurizio Costa.

L’incontro è stato chiesto dall’amministrazione comunale per affrontare il problema riguardante il centro storico della città di Favara. La Protezione civile ha dato la disponibilità di erogare sin da subito al Comune di Favara una somma pari a 200mila euro che servirà a dare accoglienza in nuove abitazioni ad una cinquantina di nuclei familiari che vivono attualmente in abitazioni fortemente a rischio.

Anche la Regione, per voce del presidente, sembra aver trovato una prima soluzione: "Attraverso lo Iacp - ha detto Lombardo - è possibile acquisire le tante case sfitte e disabitate che ci sono a Favara, per consentire alle famiglie che abitano gli edifici a rischio crollo di potersi trasferire lì. Servirà un disegno di legge di poche righe, che sarà presentato dall'assessore Russo, che il parlamento siciliano potrà tempestivamente, e all'unanimità, approvare prima della sessione di bilancio".

Il direttore Lo Monaco ha inoltre apprezzato l’accelerazione che il sindaco sta dando per redigere il piano particolareggiato del centro storico, strumento essenziale per il futuro sviluppo dello stesso. L’amministrazione ribadisce la volontà di organizzare a breve una manifestazione di popolo che possa riportare l’attenzione della stampa nazionale sull’emergenza centro storico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento