L'arresto del patrigno “orco” a Santa Elisabetta, il capitano Pacifico: "Le vittime sono adesso al sicuro”

L'uomo, un quarantenne, avrebbe abusato sessualmente della figlia minore della sua compagna e avrebbe anche picchiato il fratello della ragazzina

“La giovane si è rivolta ai carabinieri raccontando di essere oggetto delle attenzioni sessuali da parte del patrigno che, quando la vittima rimaneva sola in casa ne approfittava per assaltarla sessualmente. Abbiamo raccolto anche altri episodi di violenza che sono erano stati indirizzati al fratello della ragazzina che sarebbe stato picchiato dal patrigno anche con l'uso di strumenti domestici e purtroppo assoggettato al punto di ritenere meritate le percorse subite. Le indagini sono in corso e le vittime sono state messe al sicuro”.

"Attenzioni proibite e violenza sessuale su una bimba di 10 anni, fratellino picchiato con la 'sucarola'": arrestato patrigno

Queste ai microfoni di AgrigentoNotizie sono state le parole del capitano Luigi Pacifico, comandante della compagnia di Canicattì a margine della conferenza che nella sede del comando provinciale dell'arma è servita per illustrare i dettagli delle attività investigative che hanno portato all'arresto di un quarantenne di Santa Elisabetta accusato di aver abusato sessualmente della figlia minore della sua compagna.

Video popolari

L'arresto del patrigno “orco” a Santa Elisabetta, il capitano Pacifico: "Le vittime sono adesso al sicuro”

AgrigentoNotizie è in caricamento