menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licata, «estorse del denaro a un commerciante»: arrestato 32enne condannato a 5 anni di reclusione

Deve espiare la pena definitiva di 5 anni e 2 mesi di reclusione, poiché giudicato colpevole al termine dei tre gradi di giudizio, di estorsione in concorso, reato commesso a Licata il 19 novembre 2011

Nella serata di ieri i carabinieri della Stazione di Licata, in esecuzione dell’Ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali Tribunale di Agrigento, hanno tratto in arresto Giuseppe Cambiano, 32enne impiegato postale, già noto alle forze dell'ordine.

Cambiano deve espiare la pena definitiva di 5 anni e 2 mesi di reclusione, poiché giudicato colpevole al termine dei tre gradi di giudizio, di estorsione in concorso, reato commesso a  Licata il 19 novembre 2011.

In quell'occasione i carabinieri, nel corso di un'attività investigativa, erano riusciti ad accertare che Cambiano, con reiterate minacce, aveva costretto un commerciante del luogo a consegnargli la somma contante di 300 euro.

Espletate le formalità di rito, il licatese è stato tradotto nella casa circondariale di Agrigento a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento