rotate-mobile
Cronaca Licata

"Avevano pistola con matricola abrasa", ecco cosa ha disposto il giudice

Il gip Luisa Turco ha convalidato l'arresto dei due indagati di Licata ed ha disposto i domiciliari per Antonio Gueli e l'obbligo di dimora per Carmelo Gueli

Il giudice per le indagini preliminari Luisa Turco ha convalidato l'arresto dei due indagati di Licata ed ha disposto - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - i domiciliari per Antonio Gueli e l'obbligo di dimora per Carmelo Gueli. I due licatesi sono assistiti dall'avvocato Antonio Montana. 

Ad arrestarli, negli scorsi giorni, dopo una perquisizione domiciliare, erano stati i poliziotti del commissariato di Licata. Le ipotesi di reato contestate sono state: detenzione illegale di arma da sparo clandestina, con marca e matricola abrasi e relativo munizionamento. Sarebbero stati trovati in possesso - stando all'accusa - di una pistola con matricola abrasa e munizioni. 

"Nascondevano una pistola con matricola abrasa e cartucce", arrestati zio e nipote

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avevano pistola con matricola abrasa", ecco cosa ha disposto il giudice

AgrigentoNotizie è in caricamento