menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armi e droga trovate in casa, nel riquadro i due arrestati

Armi e droga trovate in casa, nel riquadro i due arrestati

"Armi e droga in casa pronta per lo spaccio", due arresti dopo la "soffiata"

Le "Volanti" coordinate dal commissario capo Francesco Sammartino, hanno ammanettato: Abdallah Abubakar, 35 anni, originario della Guinea, e Lamin Darboe, 45 anni, gambiano

Scoperti con droga in casa pronta per lo spaccio. Due immigrati sono stati arrestati dalla polizia ad Agrigento, con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta di Abdallah Abubakar, 35 anni, originario della Guinea, e Lamin Darboe, 45 anni, gambiano. Il primo è, inoltre, accusato anche dell’ipotesi di reato di evasione. 

Tutto è accaduto ieri mattina, quando - fanno sapere dalla Questura - sulla linea del 113, è arrivata una richiesta di intervento in via Boccerie 23 per un "probabile spaccio di droga ad opera di cittadini extracomunitari".

Sul posto si sono precipitati i poliziotti, che hanno notato la presenza di alcuni immigrati intenti a bivaccare. Uno di questi, - fanno sapere ancora dalla Questura - accorgendosi dell’arrivo della Volante si dava alla fuga fuga, entrando nello stabile sito in via Boccerie 19 al piano terreno. Immediatamente raggiunto è stato identificato e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Per questo, Abubakar è stato arrestato anche per il reato di evasione. I poliziotti non si sono fermati, ed hanno setacciato la zona, per trovare il “covo” del presunto spaccio. Infatti, in una prima fase, è stato rinvenuto all’interno dell’abitazione nella disponibilità dei due immigrati, un bilancino di precisione e un coltello a serramanico con la lama intrisa di sostanza presumibilmente stupefacente.

Quindi, grazie anche alla collaborazione delle unità cinofile del locale comando della Guardia di finanza, è stato ritrovato, occultato dietro ad un mobile, un panetto di grammi circa 100 grammi di hashish. Nel corso della perquisizione è stata ritrovata una scimitarra con la lama affilata artigianalmente. Ai due immigrati è stato contestato, dunque, anche il reato di detenzione illegale di arma propria. Dopo le formalità di rito i due sono stati condotti presso la loro abitazione agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento