Non evase dai domiciliari, solo non poteva rientrare in casa: assolto

Gaspare Volpe, datore di lavoro di Gessica Lattuca, sparita da quasi un anno, era accusato di aver violato la misura cautelare

Il tribunale

Era agli arresti domiciliari, ma rimase fuori casa perché qualcuno aveva cambaito la serratura mentre lui si trovava in carcere. Per questo motivo un favarese, Gaspare Volpe, è stato assolto per l'accusa di evasione. La vicenda è raccontata dal quotidiano La Sicilia in edicola oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, noto anche per essere stato il datore di lavoro di Gessica Lattuca, la giovane mamma favarese scomparsa nel nulla ormai un anno fa, di ritorno alla propria abitazione dalla casa circondariale di contrada "Petrusa" si trovò infatti nell'impossibilità di ritornare a casa perché qualcuno aveva cambiato la toppa della porta. Volpe rimase fuori tutta la notte finché non venne individuato dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Bottiglia con benzina e fiammiferi davanti al cancello: avvertimento a professionista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento