menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migrante pretende la "buona uscita" e insegue gli operatori del centro, un arresto a Villaseta

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l'uomo avrebbe preteso in anticipo la "buona uscita" che spetta ad ogni richiedente asilo ospite di una comunità al termine del periodo di permanenza. Ma alla risposta negativa da parte dell'associazione, si è spogliato ed ha anche lanciato una sedia contro un operatore

Un nigeriano di 27 anni, Festus Godfre, ospite di una comunità per richiedenti asilo gestita dall'associazione "Acuarinto" nel quartiere di Villaseta, ad Agrigento, è stato arrestato ieri mattina con l'accusa di tentata estorsione. L'uomo è stato fermato dai poliziotti della sezione Volanti mentre inseguiva per strada – indossando soltanto le mutande – la responsabile del centro e alcuni operatori della struttura. 

Secondo quanto ricostruito dagli agenti diretti dal commissario capo Tommaso Amato, l'uomo avrebbe preteso in anticipo la "buona uscita" che spetta ad ogni migrante richiedente asilo ospite di una comunità al termine del periodo di permanenza nel centro stesso. Centocinquanta euro che ieri il nigeriano voleva a tutti i costi. Ma alla risposta negativa da parte dell'associazione che gestisce quella struttura, è andato in escandescenze, lanciando una sedia contro un operatore del centro e inseguendo per strada la responsabile e gli altri operatori che nel frattempo erano fuggiti dall'ira del 27enne. 

L'uomo, fermato per strada a Villaseta dalla polizia, è stato arrestato e rinchiuso nelle camere di sicurezza della Questura con l'accusa di tentata estorsione. L'associazione ha già chiesto alla Prefettura l'allontanamento del migrante dal centro d'accoglienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento