rotate-mobile
Cronaca

Arrestato e portato all'istituto minorile "Malaspina", ma lui ha 23 anni: subito scarcerato

Dichiarata illegittima la permanenza all'interno della struttura penitenziaria palermitana dove sono detenuti i minorenni. L'agrigentino, sul quale pende una condanna per furto, dopo poche ore è tornato in libertà

Rinchiuso al “Malaspina” e subito scarcerato: 23enne incompatibile col regime carcerario per minorenni

Condotto al “Malaspina” di Palermo e subito scarcerato: un giovane agrigentino di 23 anni, sul quale pende una condanna alla pena di quattro mesi per il reato di furto, è tornato temporaneamente in libertà perché non può stare in un istituto penitenziario per minorenni.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Palermo aveva infatti incaricato la squadra mobile della Questura di Agrigento di dare esecuzione alla carcerazione disposta nei confronti di S.A., queste le iniziali del 23enne agrigento. 

Ma poche ore dopo l'arresto, lo stesso Tribunale, in diversa composizione collegiale ed accogliendo le istanze dell’avvocato Giuseppina Ganci lo ha scarcerato il ragazzo rimettendolo in immediata libertà. Adesso si attendono ulteriori approfondimenti dopo aver appurato la sua illegittima permanenza al “Malaspina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato e portato all'istituto minorile "Malaspina", ma lui ha 23 anni: subito scarcerato

AgrigentoNotizie è in caricamento