Rubano un cellulare e offerte per i cani randagi, arrestati due tunisini

Entrambi trentanovenni hanno anche resistito all'arresto: uno dei due circolava con un coltello

La caserma dei carabinieri di Lampedusa

Hanno prima rubato un cellulare ad una turista e poi "depredato" la cassetta delle offerte raccolte - da un'associazione locale - in sostegno degli animali abbandonati. Per questo due tunisini trentanovenni sono stati arrestati a Lampedusa da parte dei carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ruba portafogli e smartphone ad un turista", arrestato tunisino

I due, sbarcati nei giorni scorsi e ospiti dell'hotspot di contrada imbriacola, sono stati rapidamente rintracciati dai militari dell'Arma della stazione isolana e sono andati anche in escandescenze alla vista degli uomini in divisa. Uno dei due aveva con sè anche un coltello. Dovranno adesso rispondere delle ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale, motivo per il quale è scattato l'arresto, furto aggravato in concorso e porto ingiustificato di arma bianca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Bottiglia con benzina e fiammiferi davanti al cancello: avvertimento a professionista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento