"Costringono dodicenne ad andare in un vicolo e la violentano", quattro a giudizio

Il fatto sarebbe avvenuto circa tre anni e mezzo fa, la madre della ragazzina ha denunciato l'episodio alla squadra mobile che ha intercettato i sospettati

Adescano una ragazzina durante una festa di paese ad Aragona, la costringono a raggiungere un vicolo isolato e la violentano a turno ripetutamente. La vittima, all’epoca dei fatti dodicenne, racconta tutto alla madre che denuncia l'episodio alla polizia.

All’epoca non è scattata alcuna misura cautelare perché i fatti non furono denunciati nell’immediatezza. A distanza di poco meno di quattro anni dai fatti, la vicenda approda in aula per l’udienza preliminare. Il procuratore Luigi Patronaggio e il pubblico ministero Simona Faga, che nei giorni scorsi è stata trasferita, hanno chiesto il rinvio a giudizio dei quattro uomini accusati di avere abusato della ragazzina in occasione dei giorni successivi alla festa della Madonna di Fatima dove accorrono tanti turisti e visitatori tanto che, per l’occasione, era stato allestito un luna park in cui alcuni di loro, sembrerebbe, lavoravano. 

Si tratta di Bogdan Petru Corcoz, 22 anni, di origini rumene e residente ad Aragona; Vasile Lucian Isache, 25 anni, anche lui residente ad Aragona e nato in Romania; Costantin Cosmin Babiuc Pavel, 24 anni, rumeno e Riccardo Fonte, 60 anni, di Caltanissetta. Sono accusati di violenza sessuale di gruppo aggravata ai danni di una ragazzina che, all’epoca dei fatti, il 13 maggio del 2015, doveva ancora compiere dodici anni. La ragazza, che si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Daniela Posante, ha raccontato di essere stata trascinata con violenza in un vicolo dove sarebbe stata costretta ad abbassarsi i pantaloni subendo violenza, a turno, dai quattro imputati, alcuni dei quali si sarebbero trovati ad Aragona perché gestivano delle giostre del luna park.

L’aggressione sarebbe avvenuta una sera in cui la ragazzina era uscita proprio per andare alle giostre insieme ad alcune amiche. Il gruppo di giovani di origini straniere e il sessantenne l’avrebbero avvicinata e costretta ad andare nel vicolo dove si sarebbero consumati gli abusi sessuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli imputati hanno nominato come difensori gli avvocati Daniela Salamone, Filippo Sprio, Valentina Burgio e Marcello Lus. L’udienza preliminare per decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura della Repubblica era in programma questa mattina davanti al giudice Stefano Zammuto. La seconda giornata di astensione degli avvocati penalisti ha fatto slittare l’udienza al 12 marzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento