Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Aragona

"Ragazzina violentata nel vicolo da quattro giostrai", giudice non si astiene: via al processo

Il presidente della prima sezione penale, dopo avere verificato di non essersi occupato del caso, avvia l'istruttoria

Il presidente della prima sezione penale Alfonso Malato non è incompatibile e può celebrare il processo a carico di quattro imputati accusati di avere abusato di una ragazzina di 11 anni dopo averla trascinata in un vicolo. Il momentaneo stop al procedimento era stato deciso perchè il giudice voleva verificare se avesse già trattato il caso nella fase cautelare, circostanza che lo avrebbe reso incompatibile.

Il rinvio di due settimane ha consentito di accertare la circostanza e il dibattimento, di conseguenza, è stato aperto. I presunti abusi si sarebbero verificati il 13 maggio del 2015, nei giorni successivi alla festa della Madonna di Fatima, ad Aragona, dove era stato allestito un luna park in cui gli imputati lavoravano. Si tratta di Bogdan Petru Corcoz, 22 anni, di origini rumene e residente ad Aragona; Vasile Lucian Isache, 25 anni, anche lui residente ad Aragona e nato in Romania; Costantin Cosmin Babiuc Pavel, 24 anni, rumeno e Riccardo Fonte, 60 anni, di Caltanissetta.

I quattro imputati (che hanno nominato come difensori gli avvocati Salvatore Cusumano, Samantha Borsellino, Marcello Lus e Valentina Burgio) sono accusati di violenza sessuale di gruppo aggravata. La ragazzina (costituita parte civile insieme alla madre, con l'assistitenza degli avvocati Daniela Posante e Antonella Arcieri), ha confermato in aula, in occasione di un drammatico incidente probatorio, i fatti oggetto della denuncia che ha fatto scattare l'inchiesta e, in seguito, il rinvio a giudizio. Il 12 aprile saranno sentiti i primi testimoni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ragazzina violentata nel vicolo da quattro giostrai", giudice non si astiene: via al processo

AgrigentoNotizie è in caricamento