rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Aragona

Strage delle Maccalube, processo all'epilogo: domani è attesa la sentenza

Il pm Carlo Cinque ha chiesto dure condanne per i tre imputati: il direttore della riserva Domenico Fontana, l'operatore Daniele Gucciardo e il funzionario della Regione, Francesco Gendusa

Il giorno del verdetto: ultimate le arringhe difensive, il giudice Giancarlo Caruso potrebbe ritirarsi già domani in camera di consiglio ed emettere la sentenza del processo per la strage delle Maccalube, riserva naturale di Aragona, dove il 27 settembre del 2014 morirono i fratellini Carmelo e Laura Mulone di 9 e 7 anni travolti da un’ondata di fango mentre facevano una passeggiata insieme al padre.

Il pm Carlo Cinque ha chiesto la condanna a otto anni di reclusione per il direttore della riserva Domenico Fontana, all’epoca dei fatti presidente regionale di Legambiente, ente che gestisce la riserva in base a un contratto con la Regione; 5 anni per l’operatore del sito Daniele Gucciardo e 6 anni e 8 mesi per il funzionario della Regione, Francesco Gendusa.

Domani il giudice darà la parola agli avvocati Diego Galluzzo, Giuseppe Immordino e Pasquale Contorno per le ultime arringhe della difesa (oggi hanno discusso gli avvocati Daniela Ciancimino e Luca Petrucci) e poi, dopo le eventuali repliche, potrebbe ritirarsi in camera di consiglio per emettere il verdetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage delle Maccalube, processo all'epilogo: domani è attesa la sentenza

AgrigentoNotizie è in caricamento