rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Aragona

Accusato di avere picchiato e perseguitato la compagna dopo la separazione, assolto 47enne

La donna aveva denunciato maltrattamenti e stalking per anni ma dall'istruttoria non sono arrivate conferme

Assoluzione dall'accusa di avere picchiato e perseguitato la moglie durante la convivenza e dopo la separazione. 

La sentenza, nei confronti di un quarantasettenne di Aragona originario della Romania, imputato per maltrattamenti e stalking, è stata emessa dal giudice monocratico Alessandro Quattrocchi.

L'uomo, raggiunto pure dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima, era stato denunciato più volte dall'ex moglie che aveva raccontato di essere stata, ripetutamente, picchiata durante la convivenza e percossa con pugni e schiaffi.

Una violenza deliberata e gratuita che la donna aveva denunciato di essere stata costretta a subire per un lungo periodo insieme a ripetuti insulti e volgarità di ogni tipo. La situazione, per certi versi, sarebbe peggiorata quando la donna, più di recente, decise di interrompere la relazione.

L’indagato, sempre secondo la ricostruzione dell’episodio fatta dalla presunta vittima che non ha retto al vaglio del processo, sarebbe passato dai maltrattamenti allo stalking e avrebbe iniziato a pedinarla e seguirla in tutti i suoi spostamenti.

Accuse che, però, non hanno retto al vaglio del processo in cui alcuni testimoni citati dal difensore dell'imputato, l'avvocato Salvatore Cusumano, hanno sostenuto che l'uomo frequentava quei posti per sue abitudini e non per seguire l'ex. 

Lo stesso pubblico ministero Maria Barbara Cifalinò aveva chiesto l'assoluzione per i maltrattamenti e la sola condanna, a un mese di reclusione, per minaccia ritenendo che l'accusa di stalking andasse riqualificata. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di avere picchiato e perseguitato la compagna dopo la separazione, assolto 47enne

AgrigentoNotizie è in caricamento