rotate-mobile
Cronaca Aragona

"Perseguita l'ex con un coltello e viola i domiciliari", meccanico arrestato cinque volte in diciassette giorni

I carabinieri bloccano il 52enne Antonino Cannistraro dopo aver citofonato con insistenza alla donna

I carabinieri della stazione di Aragona, diretti dal maresciallo Paolino Scibetta, hanno arrestato, per la quinta volta in diciassette giorni, il meccanico Antonino Cannistraro, per l'accusa di evasione dagli arresti domiciliari e stalking ai danni dell'ex moglie. L'uomo, questa volta, è finito in carcere dopo che, durante la notte, ha violato gli arresti domiciliari per andare a citofonare e molestare la donna.

I carabinieri lo hanno bloccato e arrestato dopo averlo fatto già quattro volte in poco più di due settimane. La prima volta, il 19 luglio, era stato bloccato dopo avere molestato in piena notte l'ex moglie che lo aveva già denunciato. Dopo 24 ore aveva violato i domiciliari ed era stato arrestato la seconda volta. Il 2 agosto era tornato sotto casa dell'ex, nonostante gli arresti domiciliari, rimediando anche una denuncia perchè, questa volta, aveva con sè un coltello. Il giorno dopo, i carabinieri lo trovano per strada, questa volta lontano dall'abitazione della donna, e lo arrestano per evasione. Ieri il quinto episodio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Perseguita l'ex con un coltello e viola i domiciliari", meccanico arrestato cinque volte in diciassette giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento