menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sorpresi a rubare in un'area sequestrata": scattano due arresti

I ladri sono stati pizzicati nella zona industriale di contrada San Benedetto da dove stavano per portar via 3 serbatoi in polietilene da 200 litri ciascuno e 15 fioriere di vari forme e dimensioni

Sono stati sorpresi a rubare all'interno di un'area posta sotto sequestro fallimentare. Sono due gli uomini - uno di Aragona e l'altro di Porto Empedocle - che sono stati arrestati e posti ai domiciliari. Dopo l'udienza di convalida, entrambi - incensurati - sono stati rimessi in libertà. 

Pensavano di passare inosservati, sfruttando l’oscurità. Invece sono stati acciuffati, nottetempo, dai carabinieri della stazione di Aragona,  nella zona industriale di contrada San Benedetto. I militari, durante un servizio di pattuglia, hanno notato strani movimenti all’interno del piazzale di una ditta attualmente sottoposta a sequestro fallimentare. I carabinieri hanno deciso di effettuare un accurato sopralluogo e addentratisi nella struttura subito hanno scovato i due. Erano intenti - ha ricostruito il comando provinciale dell'Arma - a caricare su due autovetture 3 serbatoi in polietilene da 200 litri ciascuno e 15 fioriere di vari forme e dimensioni. Una volta circondati e bloccati, i due - S. M., 39 anni, di Porto Empedocle e M. P., 37 anni, di Aragona - sono stati arrestati. 

La refurtiva, del valore di alcune centinaia di euro, è stata restituita, mentre le due vetture utilizzate per portare a termine il furto sono state sequestrate. I due uomini, con l’accusa di furto aggravato in concorso, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati dapprima posti agli arresti domiciliari e dopo la convalida dell’arresto sono stati rimessi in libertà. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento