Ritrovate le tele rubate, don Angelo Chillura: "Saranno esposte nel museo parrocchiale"

Il sacerdote è entusiasta: "Grande risultato perché porta ad arricchire il nostro patrimonio artistico e dimostra come i nostri carabinieri siano sempre attenti e preparati"

Don Angelo Chillura

“Sono contento e voglio fare un plauso ai carabinieri guidati dal comandante Paolino Scibetta per aver ritrovato le tele che mancavano da alcuni anni, prima che ancora io arrivassi. Appena ho saputo la notizia mi sono rallegrato tantissimo, è stata davvero una buona notizia che porta ad arricchire il nostro patrimonio artistico e che dimostra come i nostri carabinieri, sia quelli di Aragona che quelli degli altri paesi, siano sempre attenti e preparati. Quello compiuto è stato un grande risultato”. Lo ha detto un felicissimo don Angelo Chillura, prete della chiesa Madre ad Aragona, dopo che questa mattina ha appreso la notizia del ritrovamento delle tele rubate nel 2013, rinvenute a casa di un anziano aragonese. 

Adesso ad Aragona si prevede una grande cerimonia per il rientro dei due dipinti all’interno della chiesa Madre, anche se l’idea di don Chillura è quella di riporre le opere settecentesche in un luogo a loro più consono, come il museo parrocchiale aragonese nato da poco: “Quando saranno completate le operazioni – ha spiegato il parroco - verrà fatta la consegna ufficiale in chiesa Madre, ma il luogo più idoneo per accogliere queste tele è il museo parrocchiale che abbiamo inaugurato il 14 maggio alla presenza di cardinale Francesco Montenegro per arricchire ancora di più il grande tesoro artistico al suo interno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento