Cronaca

"Investì tre donne che compravano il pesce", automobilista rinviata a giudizio

Non luogo a procedere, invece, per un pescivendolo di Porto Empedocle. Sia la donna che l'uomo erano stati accusati dell'ipotesi di reato di omicidio colposo

Il palazzo di giustizia di Agrigento

Il Gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha accolto - parzialmente - la richiesta del Pm Carlo Cinque ed ha rinviato a giudizio un'automobilista, una donna di Aragona. Non luogo a procedere, invece, per un pescivendolo di Porto Empedocle. Entrambi erano accusati di omicidio colposo. Lo riporta il quotidiano La Sicilia. 

Il primo agosto del 2014, un'autovettura investì tre donne intente ad acquistare del pesce. Dopo una settimana di ricovero, la settantanovenne pensionata di Aragona morì. La famiglia della donna deceduta si è già costituita - con gli avvocati Sebastiano Bellanca e Simona Fulco - parte civile. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Investì tre donne che compravano il pesce", automobilista rinviata a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento