rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca Aragona

Debiti per 13 milioni di euro, niente dissesto finanziario però al Comune

Il vicesindaco Gianni Graceffa: "Stiamo lavorando assiduamente per cercare di salvare il salvabile, pagando i debiti. L’ipotesi del dissesto è una di quelle al vaglio ma è lontana"

Non ci sarà dissesto. Non al momento. Ad allontanare l'ipotesi è stato il sindaco di Aragona Peppe Pendolino che ha partecipato alla riunione del consiglio comunale per approvare il bilancio consuntivo 2016. Bilancio che è stato approvato. Pendolino, prima della votazione, - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - ha analizzato lo stato di salute del Municipio che avrebbe accumulato 13 milioni di euro circa di debiti. 

Quella del dissesto è comunque l’ultima delle ipotesi presa in considerazione per risanare le casse comunali. "Abbiamo una situazione debitoria considerevole - ha spiegato il vicesindaco Gianni Graceffa - ma stiamo lavorando assiduamente per cercare di salvare il salvabile, pagando i debiti che comunque sono da pagare. L’ipotesi del dissesto è una di quelle al vaglio ma è lontana, cercheremo di ottenere la ripartizione dei debiti, in modo da riuscire a pagare. Abbiamo ereditato debiti su tutti i fronti con gli enti collegati al Comune, inoltre sono stati spesi soldi che erano vincolati, come quelli per la costruzione del cimitero, un’opera che non potrà essere completata al 100 per cento se si considerano i soldi rimasti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debiti per 13 milioni di euro, niente dissesto finanziario però al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento