Cronaca

Arrestato cinque volte in 17 giorni per stalking all'ex moglie, meccanico subito a giudizio

Il giudice lo manda a processo senza neppure passare dall'udienza preliminare, contestati anche cinque anni di maltrattamenti

A giudizio senza neppure passare dall'udienza preliminare: dopo i cinque arresti in diciassette giorni dell'estate scorsa, il meccanico Antonino Cannistraro, 52 anni, di Aragona, finito in carcere dopo che i carabinieri lo hanno sorpreso per l’ennesima volta, sotto casa dell’ex moglie, che lo aveva denunciato più volte per stalking, va a processo.

Il gip Stefano Zammuto, come chiesto dal pubblico ministero Paola Vetro, ha disposto il giudizio immediato nei suoi confronti. La strategia processuale del difensore, l'avvocato Salvatore Cusumano, subito dopo la notifica dell'ordinanza, è stata quella di procedere con il giudizio abbreviato. Il processo, quindi, è stato fissato per il 16 gennaio davanti al gup Francesco Provenzano. Il meccanico è imputato di maltrattamenti, evasione dagli arresti domiciliari e stalking. I carabinieri della stazione di Aragona, il 4 agosto scorso, lo hanno arrestato per la quinta volta in diciassette giorni.

L'uomo, quella volta, è finito in carcere dopo che, durante la notte, aveva violato gli arresti domiciliari per andare a citofonare e molestare la donna. I carabinieri lo hanno bloccato e arrestato dopo averlo fatto già quattro volte in poco più di due settimane ma nonostante la misura cautelare avrebbe continuato gli atti persecutori anche violando la detenzione in casa alla quale era obbligato.

L'uomo risponderà anche dell'accusa di maltrattamenti che sarebbero andati avanti per cinque anni, a partire dal 2012.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato cinque volte in 17 giorni per stalking all'ex moglie, meccanico subito a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento