Nuovo contagio e assembramenti, il sindaco: "Basta egoismi, la battaglia contro il virus non è finita"

Giuseppe Pendolino: "Possiamo rimanere con pochi casi o possiamo precipitare verso infezioni generalizzate che potrebbero portare la nostra sofferente economia a richiudere e davvero a morire” 

“Mio malgrado, in questa ‘fase 2’, si sta assistendo a comportamenti poco rispettosi che espongono tutti noi al rischio contagio. Ribadiamo che l’emergenza epidemiologica – ha scritto Pendolino – non è finita, che il distanziamento sociale è in vigore, che lo sport è individuale, che non devono esserci assolutamente assembramenti. Le forze dell’ordine incessantemente fanno i controlli con turni davvero estenuanti e noi tutti siamo grati ai carabinieri e al suo comandante Paolino Scibetta, così come agli uomini della polizia locale e al suo comandante Latino, ma senza il rispetto doveroso delle norme, da parte di tutti noi, la battaglia contro il virus non si può vincere”. Lo ha detto il sindaco di Aragona, Giuseppe Pendolino, dopo che sabato una concittadina sessantenne è risultata positiva al Covid-19. 

Da Palma ad Aragona, salgono 2 i nuovi contagi da Covid: entrambe le ammalate lavorano al San Giovanni di Dio

"Come da protocollo si stanno seguendo le istruzioni relative all quarantena e assieme alla nuova contagiata anche i familiari stanno osservando il periodo di quarantena - ha spiegato il sindaco di Aragona . Chiedo a ciascuno di rispettare e fare rispettare ai nostri familiari le norme sul distanziamento sociale e di non uscire se non per necessità o per i casi previsti dalla norma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pendolino è stato decisamente esplicito: “Non va bene trincerarsi dietro al menefreghismo e all’egoismo, siamo una comunità e tutti insieme siamo detentori del nostro destino. Possiamo rimanere con pochi contagiati o possiamo precipitare verso un contagio generalizzato che potrebbe portare la nostra sofferente economia a richiudere e davvero a morire”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento