rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Indagini / Aragona

Collina dei vulcanelli, danneggiati i cavi di un misuratore di temperatura

Una denuncia, a carico di ignoti, è stata presentata ai carabinieri da un ricercatore scientifico dell’istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Danneggiati i cavi elettrici di un misuratore di temperatura all'interno della “Collina dei vulcanelli” nella riserva naturale Maccalube, riserva che è sotto sequestro dal 27 settembre del 2019 quando sono morti i due fratellini, Carmelo e Laura Mulone di 7 e 10 anni, che la stavano visitando assieme al padre: il carabiniere Rosario. Allora ci fu una esplosione che li investì all’improvviso, facendoli finire sotto una montagna di detriti.

Il danneggiamento è stato messo a segno tra il 27 novembre scorso e il 17 febbraio. Ad accorgersene, nel momento in cui è stato alla riserva naturale Maccalube e a rivolgersi ai carabinieri della stazione cittadina per formalizzare denuncia a carico di ignoti, è stato un ricercatore scientifico dell’istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Il misuratore era fondamentale per la “Collina dei vulcanelli”. Il danno, non quantificato nell’esatto ammontare, non è risultato essere coperto da nessuna polizza assicurativa. I carabinieri della stazione di Aragona, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, hanno già avvisato la Procura di Agrigento e avviato le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collina dei vulcanelli, danneggiati i cavi di un misuratore di temperatura

AgrigentoNotizie è in caricamento