"Pressioni su dirigente per salvare immobile abusivo di una parente", chiesto rinvio a giudizio del sindaco

Il primo cittadino di Aragona è imputato di abuso di ufficio: secondo il pm avrebbe anche rimosso il funzionario perchè non assecondava le sue richieste, la vicenda approda in aula per l'udienza preliminare

Il sindaco Giuseppe Pendolino

Il pubblico ministero Chiara Bisso della Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio del sindaco di Aragona, Giuseppe Pendolino, accusato di avere fatto pressioni su un dirigente del Comune per costringerlo a revocare l'ordine di demolizione di un immobile abusivo al quale era interessata una parente che, però, per questo motivo, non poteva formalizzarne l'acquisto. 

Pendolino, che ha nominato come difensore l'avvocato Nino Caleca, è imputato di abuso di ufficio e comparirà davanti al giudice dell'udienza preliminare Francesco Provenzano il 24 gennaio. L'inchiesta scaturisce dalla denuncia del dirigente che non si prestò alle "reiterate richieste" del sindaco e, per questo, sarebbe stato rimosso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le pressioni di Pendolino sarebbero state finalizzate anche a revocare la sanzione amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento