rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Microcriminalità / Canicattì

Si intrufolano nell'abitazione, aprono la cassaforte e portano via 35 mila euro e tanti monili: è maxi furto

I malviventi, che quasi sicuramente sapevano dove mettere le mani, hanno agito fra le ore 18 e le 21,30 e hanno approfittando della momentanea assenza dei padroni di casa

Sono riusciti a forzare e ad aprire la cassaforte e si sono impossessati di ben 35 mila euro in contanti e di tantissimi monili in oro. Maxi furto quello messo a segno in un’abitazione di via Osoppo a Canicattì. Un colpo – messo a segno in pieno giorno - sul quale stanno già indagando i carabinieri della locale compagnia. Appare scontato, anche se non ci sono conferme istituzionali, che i delinquenti sapevano, e forse anche alla perfezione, come muoversi. Ed è fra le ore 18 e le 21,30 che sono entrati, approfittando della momentanea assenza dei padroni di casa, che sono entrati in azione. A quanto pare, i delinquenti hanno prima forzato la porta di ingresso e poi si sono diretti verso la cassaforte. Hanno “lavorato” in maniera indisturbata, senza che nessuno sentisse o vedesse nulla. A fare la scoperta, al momento del rientro a casa, è stato il proprietario: un commerciante di 54 anni. E’ stato subito lanciato l’Sos e in via Osoppo si sono precipitate le pattuglie dei militari dell’Arma della compagnia di Canicattì. I militari hanno subito ricostruito l’accaduto e hanno setacciato tutta l’area e il quartiere circostante. Sono stati cercati, praticamente a perdifiato, i possibili sospetti. Non è stato trovato però nessuno.

E’ stata dunque, a questo punto, avviata l’attività investigativa. Non è chiaro, o almeno non è stato reso noto, se sull’abitazione o nella zona vi siano impianti di videosorveglianza pubblici o privati. Appare scontato però che i militari dell’Arma della compagnia di Canicattì abbiano già verificato. Il colpo – con un bottino veramente ingente – sembra quasi scontato che sia stato studiato, fin nei minimi dettagli. I delinquenti non soltanto sapevano quando entrare in azione, ma sapevano anche dell’esistenza della cassaforte e del suo prezioso “contenuto”. E hanno agito con nonchalance, non preoccupandosi di essere visti, scoperti o intercettati. I carabinieri stanno indagando. Non sarà semplice, naturalmente, perché, a quanto pare, non si sono lasciate tracce alle spalle, ma i militari dell’Arma non sembrano intenzionati a mollare. Tutt’altro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si intrufolano nell'abitazione, aprono la cassaforte e portano via 35 mila euro e tanti monili: è maxi furto

AgrigentoNotizie è in caricamento