rotate-mobile
Microcriminalità / Centro città / Via Atenea

Appoggia il cellulare sugli scalini del locale della movida: quarantenne derubato

I poliziotti della sezione Volanti hanno avviato le indagini per provare a dare un nome e cognome di colui che s’è appropriato del prezioso smartphone

Avrebbe dovuto essere una serata di svago e relax, insieme agli amici di sempre. In uno dei locali più gettonati della via Atenea, quarantunenne agrigentino subisce però il furto del suo smartphone d’ultima generazione e quella serata, programmata appunto per distrarsi, diventa motivo di rabbia e sconcerto. L’uomo ha anche formalizzato una denuncia, a carico di ignoti, per furto. E i poliziotti della sezione Volanti hanno avviato le indagini per provare a dare un nome e cognome di colui che s’è appropriato del prezioso telefonino. Un cellulare che difficilmente potrà comunque essere utilizzato perché la polizia, inevitabilmente, lo traccerà non appena verrà riacceso.

Il quarantenne, recatosi in uno dei locali della movida della via Atenea, ha commesso soltanto la leggerezza di appoggiare il suo prezioso cellulare, nuovissimo e d’ultima generazione, sugli scalini dove s’era seduto. E’ bastato un attimo di distrazione, di fatto, e quel cellulare è scomparso: volatilizzato nel nulla. Qualcuno, senza appunto essere visto, approfittando della confusione e del momento di distrazione del quarantenne, lo ha arraffato e portato via. Inutili i tentativi, da parte dell’uomo e dei suoi amici, di provare a farlo squillare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appoggia il cellulare sugli scalini del locale della movida: quarantenne derubato

AgrigentoNotizie è in caricamento