Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Gli studenti agrigentini tornano a scuola, il prefetto: "Polizia ed esercito alle fermate dei pullman"

Stop, per il momento, alla didattica a distanza. La campanella suonerà  - per adesso - per il 50 per cento dei giovanissimi delle scuole superiori

Sembrerebbe essere finito l’incubo per centinaia di studenti agrigentini. Domani, lunedì otto febbraio, i giovanissimi torneranno tra i banchi di scuola. Stop, per il momento, alla didattica a distanza. La campanella suonerà  - per adesso - per il 50 per cento degli studenti. Ad intervenire è stato il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa.

"Domani anche in provincia di Agrigento rientrano a scuola al 50% gli studenti delle scuole superiori . Dopo la predisposizione del documento che ha previsto l'implementazione dei trasporti nell"ipotesi di rientro al 75% la refettura ha continuato il confronto con le società  di autotrasporto e l"ufficio scolastico provinciale. Ho tenuto numerose  riunioni i anche con la partecipazione dell'assessorato regionale trasporti e la consulta  degli studenti  - dice il prefetto Cocciufa -  nel corso delle quali sono state definite anche le corse necessarie a consentire il rientro degli studenti al 50% con la previsione di ulteriori mezzi. Nel corso di riunioni del Cposp sono stati disposti specifici controlli delle forze di polizia , esercito, polizie locali alle fermate dei pullman e davanti agli istituti superiori. Un rinnovato appello agli studenti perché  mantengano comportamenti responsabili e rispettosi delle norme anti Covid 19 on particolare riguardo all"uso della mascherina e al divieto di assembramento.  Buon rientro a scuola ragazzi".

Da lunedì si torna a scuola, il sindaco Miccichè agli studenti: "Rispettate le regole anti-Covid"

Dopo settimane di didattica a distanza una prima metà degli studenti dell'Agrigentino potranno finalmente "assaporare" la tanto attesa normalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti agrigentini tornano a scuola, il prefetto: "Polizia ed esercito alle fermate dei pullman"

AgrigentoNotizie è in caricamento