Elezioni Agrigento, l'appello di un dirigente scolastico ai candidati

Per Nellina Librici è «semplicemente inammissibile e inaccettabile che i ragazzi di scuola secondaria di I grado del plesso Monserrato e i bambini delle nostre scuole dell'Infanzia non possano usufruire pienamente dei loro laboratori informatici, di cui la scuola si è dotata negli anni tramite i finanziamenti europei»

Il dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo "Quasimodo" di Agrigento, Nellina Librici, ha scritto un lettera aperta alla futura Amministrazione della città di Agrigento.

«L’anno scolastico che volge ormai al termine ha visto la Comunità scolastica di Villaseta e Monserrato, da me diretta, impegnata a fronteggiare numerose emergenze: rimozione di vegetazione selvaggia e di barriere architettoniche, interventi di messa in sicurezza, infiltrazioni di acqua dai soffitti, carenze di risorse idriche, disinfestazioni e derattizzazioni.

Diverse volte ho richiesto l’assistenza del Comune di Agrigento che, con interventi più o meno tempestivi e nonostante le risicate risorse economiche a sua disposizione, è intervenuto per mezzo dei suoi tecnici a soddisfare le nostre istanze.

Rimane purtroppo inevasa anche quest’anno, nonostante reiterate richieste, un’esigenza che ormai va considerata di primaria importanza come gli interventi poco fa citati, ovvero l’installazione di linee per le connessioni alla rete Internet, assente in gran parte dei nostri plessi o ormai inadeguata anche laddove essa è già presente. Anche quest’anno ho assistito a sopralluoghi da parte di tecnici e operatori, ma allo stato attuale la situazione è rimasta inalterata.

È semplicemente inammissibile e inaccettabile che i ragazzi di scuola secondaria di I grado del plesso Monserrato e i bambini delle nostre scuole dell’Infanzia non possano usufruire pienamente dei loro laboratori informatici, di cui la scuola si è dotata negli anni tramite i finanziamenti europei.  

I docenti non possono utilizzare i laboratori e le lavagne interattive multimediali, né i contenuti di espansione on line dei libri di testo. I nostri studenti chiedono di poter accedere alle opportunità formative offerte dal web e mi trovo costretta a rispondere in maniera evasiva con frasi del tipo: “Il Comune sta provvedendo”.

È ugualmente insostenibile che i nostri uffici amministrativi debbano lavorare con una connessione Internet di 1,2 megabyte/secondo in download di velocità,  procedendo come auto imbottigliate nel traffico all’ora di punta.

Villaseta e Monserrato non sono quartieri satelliti o corpi estranei alla città di Agrigento: sono parti integranti di essa. Privare gli edifici scolastici di un servizio oramai essenziale, indispensabile e oramai neanche più così oneroso vuol dire privare i nostri ragazzi non solo delle stesse opportunità degli studenti delle altre scuole di Agrigento, ma soprattutto tagliarli fuori dal resto del mondo.

L’educazione alla Cittadinanza si esercita anche in questo: facendo sentire i nostri piccoli studenti membri di una comunità che gode in ogni sua parte delle stesse opportunità.

Possedere laboratori informatici e linguistici, e non avere accesso alla rete Internet, è come possedere  un’automobile chiusa in garage e non avere la chiave per metterla in moto e girare il mondo. In questi giorni i diversi candidati a ricoprire la guida dell’Aula dei Giganti stanno proponendo alla Città i loro “programmi dei 100 giorni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi auguro che anche un solo giorno tra questi cento sia dedicato a soddisfare questa nostra insopprimibile e basilare esigenza, consentendo così ai nostri studenti di accedere alle innumerevoli opportunità formative che la rete oggi offre e senza le quali la loro crescita formativa sarebbe inevitabilmente compromessa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento