rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Polizia / Licata

Anziana scippata all'uscita del supermercato, indagini ad una svolta: due denunciati

A finire nei guai, "incastrati" dai filmati dei sistemi di videosorveglianza e dalle testimonianze di chi ha assistito al furto con strappo, sono stati un ventenne e un trentenne

E’ attraverso le immagini dei sistemi di videosorveglianza, ma anche grazie a una frenetica attività investigativa dei poliziotti del commissariato cittadino, se si è riusciti a identificare, e denunciare alla Procura di Agrigento, i due presunti responsabili dello scippo messo a segno lo scorso 19 gennaio, in via Gela, in danno di una pensionata settantacinquenne. Due i deferiti alla Procura: un ventenne e un trentenne. Loro, secondo le investigazioni dei poliziotti, sarebbero gli autori del furto aggravato della borsetta sottratta all’anziana che era appena uscita da un supermercato. Una pensionata che finì, allora, al pronto soccorso dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” per le escoriazioni e i traumi subiti a causa della repentina caduta sull’asfalto. Un’anziana che venne trovata in fortissimo stato confusionale per quanto, suo malgrado, era stata costretta a vivere e a subire.

Scippata in pieno giorno, ferita finisce al pronto soccorso

Due scippi nel giro di poche ore, c'è sempre la stessa mano dietro: ci sono dei sospettati

Secondo quanto emerse allora, l’anziana licatese, nella borsetta, aveva, oltre ai documenti, la somma di circa 250 euro. Fin da subito, i poliziotti del commissariato – che è coordinato dal vice questore Cesare Castelli – avevano un sospettato. Ma dopo l’acquisizione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, nonché dopo aver ascoltato alcune persone che erano nei pressi del supermercato, gli investigatori sono riusciti a risalire agli autori – ben due – dello scippo. Ed entrambi sono stati denunciati alla Procura di Agrigento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana scippata all'uscita del supermercato, indagini ad una svolta: due denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento