rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
L’intervento / Centro Storico / Via Giuseppe Garibaldi

E' caduta in camera da letto: nonostante la corsa contro il tempo la pensionata è morta

Pompieri e sanitari hanno provato a rianimarla con il massaggio cardiaco e il defibrillatore: la settantasettenne, tre mesi addietro, aveva perso, in un drammatico incidente stradale, il figlio

Hanno fatto di tutto. Hanno provato, ed il più velocemente possibile, a soccorrerla. Quando l'hanno raggiunta, attraverso una scala a chiocchiola che portava in camera da letto, comprendendo che il quadro clinico era gravissimo, hanno provato - assieme al personale sanitario del 118 - a salvarla, praticando il massaggio cardiaco e utilizzando anche il defibrillatore. Si sono dovuti arrendere i vigili del fuoco del comando provinciale e gli stessi operatori del 118 quando hanno avuto la certezza che la pensionata settantasettenne era spirata. 

Nessuna notizia da ore di una donna, scattano i soccorsi: bloccata via Garibaldi

I soccorritori non hanno fatto in tempo, di fatto, a riuscire a caricarla sull'ambulanza affinché venisse trasferita in ospedale. Una disgrazia quella che s'è registrata stamani in via Garibaldi. L'anziana, tre mesi fa, aveva perso il figlio a causa di un incidente stradale e da allora, inevitabilmente, per lei, era stato uno strazio. Secondo quanto è stato raccontato, pare che fosse stata dimessa appena ieri dalla clinica Sant'Anna. Stamani, forse un malore, forse un incidente: la donna è caduta sul pavimento e non è riuscita più ad alzarsi. Qualcuno dei vicini di casa, temendo il peggio visto che non la riusciva a contattare, ha chiamato i soccorsi e, per i pompieri e i sanitari del 118, è iniziata una vera e propria corsa contro il tempo. La pensionata, purtroppo, non ce l'ha però fatta.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' caduta in camera da letto: nonostante la corsa contro il tempo la pensionata è morta

AgrigentoNotizie è in caricamento