rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Siculiana

"Anomalie politiche a Siculiana", la replica dell'associazione Alt

La nota del presidente pro tempore Stefano Siracusa in risposta al movimento politico...

Stefano Siracusa, in qualità di presidente pro tempore dell'Alt, "Associazione Leisure and Tourisme" di Siculiana,  in risposta all’articolo pubblicato in data
12 ottobre 2011, dal titolo “Movimento IgnoranteMente contesta la concessione in uso gratuita di alcuni locali”, il quale articolo chiamava in causa la suddetta associazione, dichiara in nome e per conto dell’associazione Alt "che è stata fatta un’azione diffamatoria, propagandistica e anonima, per cui
l’associazione si sente danneggiata sotto il profilo dell’immagine pubblica, associazione rispettabile e apprezzata da tutti i cittadini siculianesi per il lavoro che  ha svolto dal 2009; che la concessione d’uso gratuito della scuola elementare all’associazione Alt e di cui si parla nel sopra citato articolo, è una cosa totalmente falsa. Infatti
- prosegue Siracusa - l’organo preposto per l’utilizzo temporaneo degli spazi scolastici, in occasioni di progetti o iniziative, non è l’Amministrazione comunale, bensì il Consiglio d’istituto della medesima scuola. L’istituto comprensivo 'Capuana' di Siculiana, secondo le leggi vigenti in materia, mediante delibera del Consiglio d’istituto numero 106, ha affidato all’associazione Alt l’uso dei locali del plesso scolastico 'Don Bosco' per il periodo compreso tra il 22 luglio e il primo settembre 2011. Tale concessione è servita per organizzare un campo estivo finalizzato alla progettazione partecipata del Museo della Memoria, facendo risparmiare migliaia di euro in progettazione e ricerca al Comune di Siculiana, considerando il fatto che il museo è un istituzione permanente senza fine di lucro al servizio della Comunità e del suo sviluppo. Inoltre a seguito di questo affidamento temporaneo - continua Siracusa - l’associazione ha effettuato un lavoro di manutenzione dotando la scuola di miglioramenti per ciò che riguarda i servizi igienici. Per tanto l’associazione ha opportunamente attrezzato e migliorato le condizioni igienico-sanitarie dei bagni, i quali vengono attualmente utilizzati dai bambini della scuola elementare; che è stato dichiarato il falso in merito alla concessione d’uso gratuito del centro sociale, in quanto attualmente l’associazione e l’Amministrazione stanno collaborando col fine di individuare una sede idonea per il Museo della Memoria, museo che sarà comunale ed aperto a tutti e non di proprietà dell’associazione. Ad oggi non esiste nessun comodato d’uso gratuito nei confronti dell’ associazione per l’utilizzo dei locali del centro sociale. Non vi è alcuna delibera né di giunta, né del Consiglio comunale. Inoltre si sono utilizzati termini come 'noi cittadini onesti..', alludendo al fatto che l’associazione Alt e i suoi soci tutti non lo siano. In sostanza sono state poste in essere accuse gravi e infondate di cui si terrà certamente conto; che il sedicente movimento 'Ignorantemente', è frutto di un’azione  diffamatoria ad opera di soggetti che possono legittimamente chiamarsi ignoranti, pertanto si diffida questi signori e qual ora l’associazione riterrà opportuno, potrà ricorrere anche per vie legali viste le gratuite calunnie e il danno d’immagine che questa associazione sta avendo, danno di immagine che riguarda non solo la nostra organizzazione ma tutta la comunità siculianese, visto e considerato il fatto che le nostre attività hanno una particolare rilevanza pubblica. Si invita il sedicente movimento 'Ignorante' - conclude il presidente dell'Alt - a confrontarsi pubblicamente con l’associazione, non nascondendosi nell’anonimato qualunquista di chi spaccia la propaganda per verità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Anomalie politiche a Siculiana", la replica dell'associazione Alt

AgrigentoNotizie è in caricamento