menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mangione Farruggia Spataro

Mangione Farruggia Spataro

Angelo Farruggia presiede l'assemblea del Feudo D'Alì

E' stato eletto all'unanimità nel corso dell'ultima assemblea

L’assemblea dell’unione dei comuni Feudo D’Alì, ha eletto il suo nuovo presidente. Si tratta di Angelo Farruggia, di Raffadali, che va a sostituire Francesco Cacciatore di Joppolo Giancaxio, dimessosi nei giorni scorsi per consentire l’abituale rotazione della carica ai rappresentanti in assemblea dei quattro paesi dell’unione, e cioè Raffadali, Santa Elisabetta, Joppolo Giancaxio e Sant'Angelo Muxaro. Farruggia ha ottenuto l’unanimità nella votazione a scrutinio palese, a conferma dell’unità di intenti che vige all’interno dell’assemblea.

Farruggia ha voluto ringraziare tutti i colleghi per la fiducia accordatagli e spera di ricambiarla con l’impegno e il lavoro costante. “Ho da sempre creduto – ci ha detto il neo presidente Farruggia – nella funzione e nelle potenzialità di un’istituzione come quella dell’Unione dei comuni. Sono totalmente convinto, specie in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, che la condivisione di servizi e prestazioni di ogni genere, tra diversi comuni, può portare ad un notevole risparmio che si traduce in benefici, anche di natura economica per i cittadini. L’assemblea dell’unione, che sono stato chiamato (con molto onore da parte mia), a presiedere, è uno degli organismi fondamentali per la buona amministrazione dell’ente. Per questo motivo, ho assicurato ai miei colleghi che cercherò di offrire il mio massimo impegno per la buona conduzione dell’assemblea e di tutte le commissioni ad essa collegate. Mi impegno inoltre, assieme ai miei colleghi, a proporre nuove iniziative che possano dare ancora maggior rilievo all’ente del quale facciamo parte”.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento