Angelo Capodicasa fuori pericolo: è uscito dal coma farmacologico e avvia la riabilitazione

L'ex deputato già da alcuni giorni era di nuovo cosciente, per quanto si dovrà ancora sottoporre a terapie

Angelo Capodicasa

Si è atteso qualche giorno prima di diffondere la notizia, in attesa che la situazione medica complessiva si stabilizzasse. Adesso però ciò che veniva finora sussurrato può essere detto (quasi) a gran voce: Angelo Capodicasa è fuori pericolo.

Dalla politica alla società civile un coro unanime: "Forza Angelo, non mollare"

L'ex parlamentare e presidente della Regione è stato infatti fatto uscire dal coma farmacologico da parte dei medici e sarebbe sveglio, cosciente e capace di alimentarsi da solo. Si sarebbe anche già alzato dal letto. Le sue condizioni sono notevolmente migliorate, al punto di essere stato trasferito presso una struttura di riabilitazione a Messina, dove seguirà le cure del caso.

Migliorano le condizioni di Capodicasa: dopo un delicato intervento respira da solo

Era il 25 maggio quando Capodicasa venne trovato sdraiato a terra nei pressi della propria abitazione con un vasto trauma alla testa. Inizialmente si disse che era stato colpito da emorraggia cerebrale che, in realtà, era solo l'effetto della caduta, avvenuta ancora oggi per cause da accertare. Dopo un lungo ricovero all'ospedale di Caltanissetta, adesso, la buona notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento