La tenacia in tasca e l'ambizione nel cuore, Angelisa Castronovo: "Sono un avvocato del Foro di Roma"

L'agrigentina è, tra le altre cose, socia fondatrice di Siedas e di Women in Film Tv Media Italia divisione italiana

Sei un attore, imprenditore, uno studente, o anche un "cervello" in fuga?  Abbiamo deciso di dare voce agli agrigentini fuori sede. Le loro esperienze, i loro racconti e le loro storie possono essere da esempio per chi ha voglia di tornare o anche di restare. Dedicheremo uno spazio settimanale, un focus che serva a raccontare le vite ormai lontane dall’ombra della Valle dei Templi. Un microfono aperto a tutti, una volta a settimana. Se un agrigentino fuori sede? Raccontati ad AgrigentoNotizie.

La tenacia di riuscire ad inseguire un grande sogno. Riempire una valigia, a 18 anni, mettendo dentro: coraggio, ambizione ed il profumo di casa. Un viaggio verso Roma, la Capitale, che ti accoglie ma anche mette la tua ambizione a dura prova. Il volto della settimana si chiama Angelisa, avvocato del Foro romano che è riuscita, con determinazione, a realizzare tutti quanti i suoi sogni.

Ciao raccontaci la tua storia 

"Sono un avvocato del Foro di Roma, specializzata in proprietà intellettuale, diritto d'autore e dello spettacolo, contrattualistica e negoziazioni. Assisto diverse Pmi nell'attività di tutela della proprietà intellettuale, oltre a numerosi artisti, società di produzione cinematografica, televisiva e teatrale, coproduzioni internazionali e dell'audiovisivo in genere, e finanziatori italiani ed esteri. Mi sono trasferita a Roma a 18 anni subito dopo il liceo e ci sono rimasta dopo un'esperienza in campo internazionale. Infatti dopo aver conseguito la laurea alla Luiss con una tesi sperimentale su: “Il lavoro nello spettacolo. Questioni di diritto cinematografico”, vinco il bando post-laurea della Luiss Amerigo per la formazione negli Usa e svolgo uno stage presso il dipartimento “Business & Legal Affairs” della società di produzione cinematografica Media Fusion Entertainment con sede a Washington DC e New York e presso il canale televisivo di affari e finanza “International Investor” con sede in Virginia. In Italia ho iniziato a lavorare presso Rai Cinema (settore legale) occupandomi di diritto d’autore e spettacolo. Ho altresì maturato esperienze di produzione cinematografica lavorando sul set di alcuni film in Italia ed all’estero, oltre a curare la contrattualistica e gli affari legali. Nel 2013 conseguo l’abilitazione alla professione di Consulente europeo di marchi e design presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Nel 2018 fondo WellSee, una società di produzione cinematografica e audiovisiva e che si occupa inoltre di brand reputation e bandi finanziari. Sono anche docente di produzione cinematografica e diritto d’autore presso la Libera Università del Cinema di Roma e presso numerosi Master della Business School Sole 24 Ore, e collaboro con Altalex come tutor dei Master in “Diritto dello Spettacolo”, “Diritto d’Autore” e “Contrattualistica Internazionale”. Sono socia fondatrice di Siedas (Società Italiana di diritto delle arti e dello spettacolo) e di Women in Film Tv Media Italia divisione italiana di I women in film and television international".

Ti manca la tua città?

"Della mia terra mi mancano i miei genitori, mia sorella gemella, i miei amici storici, il profumo degli agrumi e il mare che amo come poche cose al mondo".

In cosa, secondo te, deve migliorare Agrigento?

"Agrigento dovrebbe puntare sulle sue risorse che sono tantissime e valorizzarle al meglio. Vorrei che si investisse maggiormente nella protezione della proprietà intellettuale dei marchi di territorio mettendo a valore quanto prevede la legge consentendo alle casse delle Amministrazioni dello Stato, non sempre floride, di rimpinguarsi. Vorrei che si investisse di più in bellezza, in cultura, in idee innovative imprenditoriali e spazi di condivisione in cui potersi confrontare e crescere insieme. Vorrei che il vero cambiamento fosse un profondo cambiamento culturale e di coscienza collettiva che portasse ogni persona ad avere maggiore cura della città e degli spazi pubblici come se fossero propri e che sentisse l’orgoglio di appartenere ad una terra difficile ma bellissima e unica al mondo".

Hai un consiglio per i giovani agrigentini?

"Ai giovani agrigentini consiglio di guardare lontano e di non porsi limiti, di fare tante esperienze e coltivare le proprie ambizioni. Bisogna avere coraggio e intraprendenza, bisogna tenersi informati sugli strumenti di valorizzazione delle idee e delle intelligenze utilizzando i vari canali di finanziamento a disposizione dei territori del Mezzogiorno. Bisogna fare delle proprie idee degli strumenti di crescita per se stessi e per il territorio che li circonda. La nostra terra è bellissima, ma ha bisogno di energie nuove, di freschezza e dell'innovatività dei giovani per diventare straordinaria. Dedico loro una frase che amo molto: “Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni”. Tale aforisma, attribuito a Eleanor Roosevelt, che ha in sé una forza rivoluzionaria che si contrappone alla  quotidianità a volte non molto entusiasmante che capita di vivere in territori come il nostro".

Sogni di tornare?

"Sono sempre felice quando torno perché l'energia e la bellezza della nostra terra mi rigenerano. Sono felice quando posso mettere a disposizione della nostra terra la mia professionalità e aiutare i nostri imprenditori o i nostri territori a proteggere e valorizzare i propri marchi o gli altri titoli di proprietà intellettuale, proprio perché tale protezione e valorizzazione garantisce anche tanta crescita economica. Credo tuttavia che sarà molto  difficile tornare in maniera definitiva". 

Qual è il tuo più grande sogno professionale?

"Mi ritengo fortunata perché dopo tanti sacrifici e fatiche sono riuscita a specializzarmi e a lavorare in un settore che ho sempre molto amato e che mi da tante soddisfazioni. Ho scelto il settore del diritto d'autore e della proprietà intellettuale perché l'idea di difendere e tutelare le idee e l’inventiva sia in ambito culturale che imprenditoriale mi ha sempre affascinato. La mia carriera è iniziata da pochi anni, spero di continuare a lavorare con passione e con spirito di abnegazione perché come diceva Confucio "se scegli il lavoro che ami non lavorerai neanche un giorno in tutta la tua vita". 

Dove ti vedi tra vent'anni?

"Tra vent’anni mi vedo in una realtà umana e professionale sempre dinamica che mi porterà ancora a viaggiare tanto, a confrontarmi con tante altre esperienze, culture, modi di affrontare  il lavoro e la vita". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento