menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
amianto

amianto

Strade provinciali, è emergenza amianto: rimosse oltre 47 tonnellate

L'abbandono di questo tipo di rifiuti è ormai diffusissimo, e le aree fuori dai centri abitati si trasformano in discariche

Oltre 47.800 chilogrammi di amianto: a tanto ammonta il quantitativo di rifiuti pericolosi rimossi dalle strade di competenza del Libero consorzio di Agrigento. Una vera e propria "montagna" di rifiuto che è stato recuperato dal gruppo risanamento ambientale del Libero Consorzio insieme ad oltre 150 kg di guaine bituminose, quasi 23 tonnellate di rifiuti solidi urbani generici.

Tutto raccolto lungo le sp 1, nei tratti A e B, sp 3, sp 18, sp nc 22, in alcuni relitti stradali lungo la statale 624 e lungo le provinciali 52, 54, 68, 73, 78 e 79, le strade ex consortili 9, 40, 50 e 71, la sp 17-B Siculiana - Raffadali e la spr 60 Naro-Figotti. 

Numerose operazioni di bonifica sono state completate dopo il dissequestro delle discariche abusive da parte della magistratura, ma il lavoro non è ancora finito, dato che ci sono ancora un gran numero di segnalazioni di rifiuti, pericolosi e non, non ancora tardotte intervento ma che richiederanno nuove e costose operazioni di bonifica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento