Cronaca

"Ambulanze senza revisione", due mezzi sottoposti a fermo: indagini a tappeto della polizia Stradale

E' stata sottoposta a fermo amministrativo un'ambulanza che già era stata sospesa per mancanza di revisione, ma che ciò nonostante continuava ad effettuare i trasporti. Il maxi controllo è stato avviato dalla polizia Stradale a seguito del rogo che al Villaggio Mosè, nella notte tra il 18 e il 19 ottobre scorsi, ha distrutto un mezzo di trasporto per ammalati

Sono due i mezzi di soccorso appartenenti ad altrettanti associazioni che, trovati senza le necessarie revisioni, sono stati "fermati".

Si tratta di due delle ambulanze private su cui sono in atto controlli a tappeto da parte della polizia Stradale: sarebbero decine i casi, ancora al vaglio, di ambulanze che non avrebbero avuto le necessarie autorizzazioni sanitarie.

Il maxi controllo è stato avviato dalla polizia Stradale, coordinata dal vice questore aggiunto Giuseppe Andrea Morreale, a seguito del rogo che al Villaggio Mosè, nella notte tra il 18 e il 19 ottobre scorsi, ha distrutto un mezzo di trasporto per ammalati e bisognosi.

Delle indagini, dopo il primo intervento della sezione Volanti, si sta adesso occupando la Squadra mobile. Poche ore dopo, la Stradale ha dato il via ai controlli per tutti gli altri mezzi adibiti al trasporto degli ammalati.

La maggior parte di quelli ispezionati sono stati fermati nei pressi dell'ospedale "San Giovanni di Dio". E' stata, così, sottoposta a fermo amministrativo un'ambulanza che già era stata sospesa per mancanza di revisione, ma che ciò nonostante continuava ad effettuare i trasporti.

Per verificare la regolarità degli altri mezzi, la Stradale ha invitato le associazioni proprietarie a presentare la documentazione che ne comprovi l'idoneità a circolare e a trasportare ammalati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ambulanze senza revisione", due mezzi sottoposti a fermo: indagini a tappeto della polizia Stradale

AgrigentoNotizie è in caricamento