rotate-mobile
Carabinieri / Favara

Non si ferma all'Alt e viene inseguito fino a quando non ha un incidente: arrestato per resistenza e ricettazione

L'auto, guidata dal trentunenne, è risultata essere stata rubata lo scorso 3 gennaio, mentre le targhe collocate sull'utilitaria erano state arraffate nel 2021

Non si ferma all’Alt dei carabinieri, imposto lungo via Piersanti Mattarella ad Agrigento, e viene inseguito fino a largo Conti a Favara dove quel giovane che era alla guida della Fiat Punto in fuga perde il controllo dell’utilitaria e va a sbattere contro un’autovettura lasciata parcheggiata. Nonostante la “botta”, il giovane – si tratta di un favarese trentunenne -, ha tentato di dileguarsi a piedi, ma i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile sono riusciti, praticamente in un lampo, ad acciuffarlo. E’ stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, ma subito i militari dell’Arma sono riusciti a far chiarezza sul perché di quella forsennata fuga.

La Fiat Punto che il trentunenne, S. B., stava guidando è risultata essere stata rubata ad Agrigento lo scorso 3 gennaio. E le targhe che erano state collocate sulla vettura sono risultate essere oggetto di furto, denunciato alla polizia, nel 2021. A carico del giovane favarese – che in passato era anche finito nei guai perché trovato in possesso di una pistola in piazzale Rosselli – è stata formalizzata, dai carabinieri del Nor, anche l’accusa di ricettazione.

Seppur malconcio dopo l’incidente stradale avuto in largo Conti a Favara, per il trentunenne non c’è stato bisogno dell’intervento dell’ambulanza del 118, né tanto meno d’essere trasferito al pronto soccorso. Di fatto, il favarese, alla vista della pattuglia dei carabinieri in via Piersanti Mattarella, nella zona bassa di Agrigento, ha provato a farla franca e a dissolversi nel nulla. Non c’è stato però nulla da fare, perché non soltanto i carabinieri lo hanno inseguito fino a Favara senza mollare mai la “presa”, ma sono riusciti anche ad acciuffarlo quando ha tentato, disperatamente, la fuga a piedi dopo l’incidente stradale dovuto all’alta velocità e alle manovre spericolate che faceva per sfuggire alla “gazzella” dell’Arma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'Alt e viene inseguito fino a quando non ha un incidente: arrestato per resistenza e ricettazione

AgrigentoNotizie è in caricamento