Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

L'allarme di Martello: "Migranti molestano le donne", Nicolini: "Fa terrorismo"

Scoppia la polemica dopo le dichiarazioni del sindaco di Lampedusa che chiede la chiusura dell'hot spot. Don Carmelo La Magra: "Isola vivibilissima e piena di turisti"

Giusi Nicolini e Salvatore Martello

Scoppia la polemica dopo l’allarme del sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, che ha parlato di “isola abbandonata” dalle istituzioni ed in preda ai continui sbarchi di migranti, tanto da arrivare a chiedere la chiusura dell’hot spot. Parole dure quelle del primo cittadino: “I bar sono pieni di tunisini che si ubriacano e molestano le donne. Ricevo decine di messaggi di turisti impauriti, gli albergatori, i commercianti e i ristoratori subiscono quotidianamente, non ce la fanno più".

L'allarme di Martello: "Lampedusa al collasso"

Un’accusa senza attenuanti a cui sono seguite le altrettanto dure parole dell’ex sindaco delle Pelagie, Giusi Nicolini: "Ho l'impressione che il sindaco di Lampedusa voglia fare del terrorismo – ha dichiarato - . Basterebbe controllare il numero delle denunce presentate ai carabinieri: a me risulta solo un furto da un negozio di frutta e verdura, inoltre l'isola è piena di turisti e non mi pare che ci siano state molestie da parte di tunisini".

Micari: "Garantire sicurezza a cittadini e migranti"

"Si sta cercando di ricreare quel clima di paura - aggiunge Nicolini - che c'era a Lampedusa prima della mia elezione, quando si amministrava l'isola con la logica emergenziale". I migranti sbarcati nelle ultime settimane – secondo l’ex sindaco – farebbero parte di “piccoli gruppi che arrivano con piccole barche, alcune delle quali riescono a raggiungere anche il litorale agrigentino per sfuggire ai controlli. Quelli che si trovano nell'hot spot di Lampedusa sanno di dover essere rimpatriati, il vero problema è quello di evitare di trattenerli a lungo nell'isola".

Lega e Ncs: "Subito rimpatri"

Sorpreso dalle dichiarazioni di Martello anche il parroco di Lampedusa, don Carmelo La Magra, che parla, invece, di un’isola “vivibilissima e piena di turisti”. "La presa di posizione del sindaco mi lascia sorpreso – ha aggiunto don Carmelo - . Francamente non vedo il minimo problema. Il sindaco avrà avuto carte e dati alla mano perché se è vero quel che denuncia sarebbe grave. Magari ha qualche notizia più certa, ma io non vedo disordini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme di Martello: "Migranti molestano le donne", Nicolini: "Fa terrorismo"

AgrigentoNotizie è in caricamento