All'ex Provincia di Agrigento arrivano le "Giovani sentinelle della legalità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L’aula consiliare “Luigi Giglia” del Libero Consorzio Comunale di Agrigento ospiterà, giovedì 9 maggio, alle 9.30, l’iniziativa “Giovani sentinelle della legalità”. L’ex Provincia, infatti, ha aderito al  progetto nazionale,  giunto ormai alla sua decima edizione, promosso dalla Fondazione “Antonino Caponnetto”.

Il progetto ha l’obiettivo di  promuovere il protagonismo giovanile per la diffusione della cultura, della legalità e della cittadinanza attiva, con l’intento di costruire un tessuto civile robusto e solido, una coscienza civile radicata, una tavola di valori condivisa per contrastare efficacemente la cultura mafiosa e riaffermare, così, la centralità della Legge quale strumento di garanzia per ciascun cittadino e condizione per l’esercizio della democrazia e della libertà.

Agli studenti coinvolti, che frequentano Istituti scolastici di diverse regioni d’Italia e tra i quali anche alcuni di questa provincia, viene chiesto di occuparsi di un particolare tema di grande interesse e dopo averlo studiato ed approfondito di confrontarsi e discuterne con quanti hanno la responsabilità della “cosa pubblica”. Il progetto si  articola in tre “appuntamenti” cadenzati  dei quali i primi due si sono già tenuti nelle settimane scorse. Nel primo “appuntamento” la Fondazione ha incontrato gli studenti nelle rispettive Scuole  ed ha introdotto il tema delle regole della cittadinanza facendo loro conoscere la vicenda umana e professionale dei Giudici Antonino Caponnetto, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Nel secondo “appuntamento” gli studenti sono stati accolti nelle aule consiliari dei Comuni in cui hanno sede i rispettivi Istituti scolastici. Il terzo “appuntamento” è programmato, come dicevamo, il prossimo 9 maggio,  alle ore 9,30 nell’aula consiliare del Libero consorzio. Circa cento studenti, appartenenti ad Istituti scolastici del territorio di questa provincia, che hanno partecipato al progetto, si ritroveranno per confrontarsi  con i responsabili delle Istituzioni locali su temi diversi  tra cui anche quelli della riqualificazione e sicurezza dei contesti urbani ed il cyberbullismo. Questa nuova esperienza consentirà agli studenti di esperire un livello differente di discussione e di confronto perché, in questa occasione, si ritroveranno più scuole coinvolte.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento