menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gioacchino Di Liberto

Gioacchino Di Liberto

"Uccise vicino di casa a fucilate perché temeva gli rovinasse il terreno", condannato 86enne

Il giudice ha inflitto 14 anni di reclusione all'ottantaseienne Gioacchino Di Liberto per l'omicidio di Liborio Piazza

Il giudice dell'udienza preliminare del tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, ha inflitto 14 anni di reclusione all'ottantaseienne Gioacchino Di Liberto, di Alessandria Della Rocca, reo confesso dell'omicidio del vicino di casa Liborio Piazza, 72 anni, freddato con due fucilate al culmine di una serie di litigi. E' caduta l'aggravante dei futili motivi ed è rimasta quella della premeditazione. 

L'ottantenne spiegò di avere fatto fuoco contro Piazza, il 12 settembre del 2018, perchè temeva che i lavori di manutenzione dei canali potessero allagargli i terreni danneggiandoli. La pena inflitta dal giudice, uguale a quella chiesta dal pm Roberta Griffo, sarebbe stata di 21 anni se non avesse scelto il giudizio abbreviato. 

Una perizia psichiatrica ha confermato che l'uomo era pienamente capace di intendere e volere.

Di Liberto dovrà anche risarcire i familiari della vittima che - con gli avvocati Antonino e Vincenza Gaziano - si sono costituiti parte civile.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento