rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Carabinieri Anticrimine Natura / Alessandria della Rocca

Incendiata una discarica abusiva ricolma di rifiuti speciali e pericolosi: aperta inchiesta e area sequestrata

Sul posto, scattato l'allarme, si sono precipitati anche i carabinieri del Centro Anticrimine Natura che, in collaborazione con il personale dell'Arpa, hanno effettuato un sopralluogo mirato

Le cause del rogo non sono chiare. L'ipotesi investigativa è, inevitabilmente, quella dolosa. Ma spetterà ai carabinieri della stazione di Alessandria della Rocca stabilire cosa abbia innescato la scintilla iniziale che, in contrada Boschetto, ha devastato un appezzamento di terreno di 700 metri quadrati adibito a discarica abusiva. 

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento che hanno accertato la presenza anche di rifiuti speciali pericolosi. 

Sul posto, scattato l'allarme, si sono precipitati anche i carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Agrigento che, in collaborazione con il personale dell'Arpa, hanno effettuato un sopralluogo mirato. L'intera area è stata posta sotto sequestro. E' stata informata la Procura della Repubblica e sono in corso le indagini per provare ad identificare il proprietario dell'appezzamento di terreno, nonchè chi ha depositato - verosimilmente sono state più persone - quei rifiuti accatastati, fra cui quelli speciali e pericolosi, trasformando l'area in discarica abusiva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiata una discarica abusiva ricolma di rifiuti speciali e pericolosi: aperta inchiesta e area sequestrata

AgrigentoNotizie è in caricamento