Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Alessandria della Rocca

Ucciso per un favore al clan, slitta sentenza per ex poliziotto pentito

Pasquale Di Salvo, 59 anni, reo confesso dell'omicidio di Vincenzo Antonio Di Girgenti, ha chiesto di partecipare all'udienza ma non c'era alcuna disponibilità di aula per il video collegamento

L'ex poliziotto mafioso, poi pentito, Pasquale Di Salvo, 59 anni - reo confesso dell'omicidio di Vincenzo Antonio Di Girgenti, commesso ad Alessandria della Rocca, il 13 settembre del 1994 - chiede di essere presente ma non c'è la disponibilità di un'aula dove è possibile effettuare il videocollegamento.

Slitta, quindi, al 4 novembre la sentenza del processo a carico di Di Salvo nei cui confronti il pubblico ministero della Dda di Palermo, Gaspare Spedale, ha chiesto la condanna a 5 anni riconoscendogli, oltre alla riduzione di pena prevista per il rito, le attenuanti speciali previste per i collaboratori di giustizia.

Il figlio di Di Girgenti, residente in Inghilterra da tanti anni, si è costituito parte civile con l'assistenza dell'avvocato Angelo Farruggia che, all'udienza precedente, ha chiesto al gup di emettere una sentenza di condanna più severa.

La storia dell'imputato è particolare e variegata. Da agente di scorta di Giovanni Falcone era diventato killer di Cosa nostra e, infine, collaboratore di giustizia che ha fatto luce su una serie di omicidi. Il processo è in dirittura di arrivo, con rito abbreviato, davanti al gup di Palermo Annalisa Tesoriere. L'ex agente fu buttato fuori dalla polizia dopo essere stato sorpreso in compagnia di un rapinatore in Svizzera.

Di Salvo, oggi detenuto dopo una condanna per associazione mafiosa ed estorsione, ha da tempo deciso di collaboratore con la giustizia e ha confessato alla Dda di Palermo, di essere responsabile, insieme a Luigi, Maurizio e Calogero Panepinto, dell’omicidio di Vincenzo Antonio Di Girgenti.

Il delitto, commesso dietro compenso, sarebbe la risposta armata al precedente omicidio di Ignazio Panepinto, familiare degli altri presunti complici da lui tirati in ballo ma, al momento, fuori dall'inchiesta.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso per un favore al clan, slitta sentenza per ex poliziotto pentito

AgrigentoNotizie è in caricamento