L'omicidio di Alessandria della Rocca, il 19enne indagato risponde anche al Gip

Il Pm ha chiesto la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere. La difesa ha invocato, invece, la non convalida "visto che non ricorrono i presupposti di legge e non c'è alcun pericolo di fuga" e la non misura cautelare perché "il compendio indiziario non è grave"

Una veduta del tribunale di Sciacca

Ha risposto anche a tutte le domande del giudice Rosario Di Gioia. Dopo aver risposto agli interrogativi del Pm, titolare del fascicolo d'inchiesta, Roberta Griffo, il diciannovenne di Alessandria della Rocca: Pietro Griffo ha risposto anche - durante l'udienza di convalida - alle domande del magistrato. A rappresentare e difendere il giovane sottoposto, dai carabinieri, a fermo di indiziato di delitto è l'avvocato Antonino Gaziano.

Il diciannovenne al Pm: "Non l'ho ucciso io, non abbiamo neanche discusso"

Il Pm ha chiesto la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere. La difesa, rappresentata appunto dal legale Antonino Gaziano, ha invece chiesto la non convalida del fermo "visto che non ricorrono i presupposti di legge e non c'è alcun pericolo di fuga" ed ha invocato la non misura cautelare perché "il compendio indiziario non è grave".

L'indagato diciannovenne sottoposto ad un lungo interrogatorio 

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca deciderà entro oggi. “Ha respinto l’accusa di essere l’autore di quanto accaduto – dice il suo difensore, l’avvocato Antonino Gaziano – ma anche di averlo aggredito. Sono stati assieme fino alle 8 di sera, ma ha detto di non avere fatto nulla. Nessuna lite, nulla di tutto questo”. L’indagato ha ricostruito i fatti e pare abbia dato anche fornito elementi che adesso sono sottoposti al vaglio degli inquirenti con ulteriori accertamenti ancora in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Cammarata. 

"Ci sono gravi indizi di colpevolezza a carico di un 19enne": scatta il fermo 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento